giovedì 2 giugno 2016

Carlo Dilonardo nasce a Martina Franca il 10 agosto 1981. Inizia giovanissimo la sua attività teatrale con un corso di pratiche sceniche di durata biennale. Nel 1998 debutta, come attore nello spettacolo La Lezione di Eugene Ionesco. L’anno successivo, porta in scena il vaudeville Il Professore di Pianoforte di Georges Feydeau e con lo stesso partecipa al festival internazionale “I Fliaci”, vincendo il premio come migliore regia. Nel 2000, si trasferisce a Roma e si iscrive al Dams di Roma Tre. 




Un'esperienza...UNICA!!


domenica 8 novembre 2015

PREMIO ROCOCO' - Terza Edizione

Venerdì 13 Novembre, alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale “Paolo Grassi” di Cisternino,  l’Associazione “Amici di Martina”, organizza la terza edizione del Premio Rococò, premio che l’associazione attribuisce a quelle personalità residenti nella meravigliosa Valle d’Itria che si sono distinte in vari campi: dallo sport all’associazionismo, dalla musica allo spettacolo.  Il lavoro fin qui svolto dall’Associazione “Amici di Martina”, grazie anche al supporto di operatori privati, ha consentito di giungere con grande entusiasmo a questa terza edizione. 

Un’edizione particolarmente ricca di sorprese. Madrina della serata, sarà l’attrice Sara Zanier, che vanta numerose partecipazioni soap e fiction televisive di grande successo come Centovetrine, Incantesimo 10, Le tre rose di Eva 3. Saranno presenti la Sciò Live Band, gruppo musicale che farà rivivere le emozioni della musica di Pino Daniele, alcuni degli attori della Compagnia Teatri&Culture, Valentina Colucci, Maurizio Di Pierro, Monica Montanaro, Francesco Placato, e l’attore romano Alessandro Bevilacqua.

La direzione artistica della serata è affidata al regista Carlo Dilonardo.
L'attrice Sara Zanier
Vorrei che questo premio diventasse itinerante – precisa Dilonardo – i premi di quest’anno saranno attribuiti a quattro personalità che si sono distinte nel campo della comunicazione, dello sport, della musica. Abbiamo deciso di consegnare il premio “Giornalismo e Comunicazione” a Eugenio Caliandro, premio per lo “Sport” all’arbitro Angelo Cervellera, premio “Musica e Canto” a Maila Semeraro e il premio “Musica e Canto lirico” alla soprano di Cisternino Rosanna Saladini e poi – continua il direttore artistico – ho fortemente voluto attribuire un premio alla carriera allo straordinario fotografo ed ora “giovane” attore Benvenuto Messia, un desiderio che è stato esaudito con grande positività da parte degli organizzatori.
Il direttore artistico
Carlo Dilonardo
L’Associazione Amici di Martina devolverà una parte dei proventi alla Onlus Save the Children.

Venerdì 13 Novembre, alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale “Paolo Grassi” di Cisternino. Per l’acquisto dei biglietti da 12,00 € a 15,00 € è possibile contattare il numero 331.8005020








I premiati di questa Terza Edizione
L'arbitro Angelo Cervellera, per lo Sport

Benvenuto Messia, Premio alla Carriera

Premio Giornalismo e Comunicazione, Eugenio Caliandro

Premio Musica e Canto, Maila Semeraro

Premio Musica e Canto Lirico, Rosanna Saladini




sabato 24 ottobre 2015

giovedì 21 maggio 2015

STIAMO "TEATRANDO" PER VOI...
FOLLOW US!!!!

lunedì 19 gennaio 2015

CASTING

CERCHIAMO ATTRICI E ATTORI
PER LA COSTITUZIONE DI UNA NUOVA COMPAGNIA TEATRALE
E PER UN NUOVO SPETTACOLO DIRETTO DA CARLO DILONARDO

  • I provini si terranno lunedì 26 gennaio 2015.
  • Si potrà partecipare ai provini solo in seguito all'invio di curriculum vitae e foto all'indirizzo nuoviprovini2015@gmail.com.
  • Ora e luogo saranno comunicati via mail.
  • N.B. Provini e successive prove si terranno a Martina Franca (Ta).

domenica 13 luglio 2014

ESTATE 2014



Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con lo spettacolo Note…Teatrali, il regista martinese Carlo Dilonardo, Martedì 12 Agosto torna nell’incantevole cornice del chiostro di San Domenico, a Martina Franca, con Ciao Nannarella, uno spettacolo dedicato ad Anna Magnani, scritto da Mario Moretti e Daniela Rotunno, interpretato da Giovanna Lombardi.

Dilonardo firma anche l’elaborazione drammaturgica e sottolinea che il mondo di Nannarella dipinto da Mario Moretti e Daniela Rotunno, ri-vive in scena attraverso un percorso di voci, suoni, colori, attimi di ironia e disperazione. Frammenti e momenti di vita che scorrono rapidamente come un fiume in piena, così come era il temperamento e il carattere dell’attrice romana. I suoi incontri, i suoi successi, i suoi insuccessi, le sue verità, i suoi amori costituiscono un fluire di attimi interrotti che Giovanna Lombardi restituisce al pubblico.

Lo spettacolo – continua Dilonardo – vuole essere anche un omaggio al compianto Mario Moretti che nelle sue note di regia aveva scritto: «Anna Magnani appartiene di diritto a quella ristretta schiera di prototipi che hanno in sé la potente e naturale forza dell’attrazione».